L’innovazione made in Campania a Italy Restarts Up in Berlin

364

La Campania degli innovatori protagonista a SMAU Berlino

Si è conclusa oggi la manifestazione internazionale Italy Restarts Up in Berlin. La Regione Campania, attraverso Sviluppo Campania, ha promosso la partecipazione dell’ecosistema dell’innovazione all’edizione 2017 dell’appuntamento berlinese nel segno delle startup e degli aggregati innovativi.

Qualificata e nutrita la rappresentanza campana, composta dai principali aggregatori di conoscenze e competenze come 012 Factory, iOs Developer Academy di Napoli, Città della Scienza e Giffoni Innovation Hub, e dalle 10 startup innovative campane che – selezionate da SMAU attraverso una call – hanno avuto l’opportunità di proporsi in un contesto particolarmente proficuo per avviare collaborazioni e ottenere visibilità in chiave internazionale.

10 startup innovative campane che operano nei settori strategici dell’economia regionale come l’IT, l’agrifood, le industrie creative, il sistema moda e il design il turismo, sono state selezionate da SMAU per partecipare a questa tappa.

Ad aprire i lavori della tre giorni il networking party presso l’Ambasciata Italiana che ha riunito per tutta la serata l’ecosistema dell’innovazione italiano e tedesco. A dare il benvenuto agli ospiti l’Ambasciatore Pietro Benassi, il quale ha affermato “Sono lieto di riunire per la terza volta in Ambasciata assieme a SMAU i protagonisti di un sistema di innovazione in crescita, che sceglie il digitale per rafforzare ancora di più le eccellenze che ci distinguono, dall’industria creativa, al design, all’agroalimentare al manifatturiero tradizionale. Nel 2016, le start-up innovative italiane hanno dato lavoro a 35.000 persone, con un aumento del 45% rispetto al 2015. A riprova del fatto che il pacchetto di misure regolatorie, finanziarie e fiscali promosso dal Governo italiano sta funzionando: secondo il centro studi ZEW di Mannheim, oggi l’Italia è il primo Paese G7 e secondo in Europa con la migliore attrattività per le imprese digitali. E mi fa piacere presentare questo ecosistema a Berlino, prima città tedesca per numero di start-up, con un 42% di addetti che non è di nazionalità tedesca. Qui la “open innovation” è sempre stata di casa”.

E proprio sul tema dell’Open Innovation Pierantonio Macola sottolinea come in “Italia delle 6.880 startup innovative iscritte al registro Imprese, già il 30% è partecipato da un’azienda. Qui a Berlino portiamo una selezione delle startup che più rappresentano l’eccellenza Made in Italy per fare in modo che la collaborazione tra imprese ed ecosistema dell’innovazione avvenga a livello internazionale. In questo i territori e le Regioni rappresentano un crocevia fondamentale per l’innovazione e la piattaforma di atterraggio degli investimenti internazionali”

E proprio le Regioni sono state tra i protagonisti della serata in ambasciata. Presenti, infatti, il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, l’assessore alle startup, innovazione e internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione e  Assessore allo Sviluppo Economico della Liguria Edoardo Rixi.

L’assessore Valeria Fascione, in rappresentanza della Giunta De Luca ha affermato: La Campania è presente all’appuntamento di SMAU Berlino con una forte rappresentanza dell’ecosistema regionale dell’innovazione. Accanto a importanti aggregatori di conoscenze e competenze come 012 Factory, iOs Developer Academy, Campania NewSteel e Giffoni Innovation Hub, la scena sarà tutta dedicata alle 10 startup innovative campane che avranno l’opportunità di proporsi in un contesto particolarmente proficuo per avviare collaborazioni e ottenere visibilità in chiave internazionale. La partecipazione regionale si innesta nella strategia della Giunta De Luca di supporto alla nuova imprenditorialità innovativa anche attraverso la promozione internazionale Scopo della missione, infatti e’ anche stringere accordi per creare un ponte diretto di collaborazione con l’ecosistema delle startup di Berlino e il programma Erasmus per Startup che facilita le esperienze estere dei giovani imprenditori campani che vogliono acquisire competenze per far crescere il proprio progetto di business.

TAGLIO DEL NASTRO PALAZZO ITALIA

Il giorno seguente a Palazzo Italia il dibattito si è focalizzato sull’Industria 4.0, la finanza innovativa e l’innovazione in settori strategici per l’Italia come l’Agrifood, le Industrie Creative e il Fashion&Design.  Sono oltre 500 i protagonisti dell’innovazione che si sono dati appuntamento a Palazzo Italia: innovatori italiani e tedeschi, startup incubatori, acceleratori e imprese. Nel panel dei relatori delle 6 sessioni in programma spiccano realtà come Amazon, Apple iOS Developer Academy, Aruba, Atlatic Food Labs,  bwcon| Katana, Cisco, Cube, Deutsche Börse Venture Network, etventure Startup Hub, Future Food institute, Intel, il Ministero dello Sviluppo Economico, Redstone Digital, The Creative Plot, SoundCloud, Zalando.

All’incontro con l’ecosistema dell’innovazione tedesco presenti anche 012 Factory, APSTI, Como Next, Digital Magics, G2, Giffoni Innovation Hub, H-Farm, Invitalia Venture, Italia Startup, Menocarta.net e il Parco Tecnologico Padano. Presente inoltre una rappresentanza del G20 YEA Berlin Summit, il summit annuale della Young Entrepreneurs Alliance. Protagoniste della giornata le 50 startup selezionate per presentare i propri prodotti e servizi alle imprese tedesche all’interno della meeting area di Palazzo Italia e all’interno delle sessioni in programma attraverso brevi pitch da 90 secondi.