Unisa Orienta, il mio incontro con i giovani

2340

Lunedì scorso sono stata invitata a Unisa Orienta, la manifestazione organizzata all’Università di Salerno rivolta agli studenti degli istituti superiori per orientarli a scegliere la facoltà.

Una mattinata davvero emozionante per me, trovarmi migliaia di ragazzi di fronte in attesa di fare una scelta così importante per il loro futuro e per quello della nostra regione.

Nella mia testimonianza ho consigliato loro di mantenere sempre una doppia visuale: da un lato puntare su sè stessi, sulla propria curiosità intellettuale, sulle proprie passioni, dall’altro non perdere di vista le scelte che permetteranno di trovare una collocazione nel mondo del lavoro.

Parole come green job, energie ecosostenibili, startup sono oramai entrate nel nostro vocabolario quotidiano. Ma bisogna riempirle di contenuto ed energia. Ci sono molti settori cosiddetti tradizionali che hanno bisogno delle idee dei giovani per riappropriarci del nostro territorio e delle nostre specificità. L’agriturismo, i servizi connessi, i beni paesaggistici e culturali devono essere ripensati come risorse.

A fine mattinata, ho sottoscritto anche io le pagine del Libro bianco del futuro, che in questi giorni si stanno riempiendo delle frasi, delle emozioni e delle sollecitazioni dei giovani partecipanti.

Ringrazio il Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, e la delegata all’Orientamento, Rosalba Normando, per la bella mattinata passata con i ragazzi e per la manifestazione che aiuta i giovani a scegliere con consapevolezza il loro futuro percorso di studi.

Alla prossima,

Valeria Fascione

assessore_1 assessore_librobianco assessore_normando