PNR 2021-2027: un documento di grande visione che ci accompagnerà nelle sfide globali

284

Grande partecipazione ed entusiasmo per la prima presentazione in Campania del Programma Nazionale della Ricerca 2021-2027.

E’ stato elaborato un documento di grande visione, con un bel taglio sull’innovazione e sul trasferimento tecnologico, una grande attenzione al capitale umano, ai ricercatori e all’internazionalizzazione. Un programma che prevede raccordo con il territorio e uno sguardo all’Europa.

Sono tanti i punti di contatto con le strategie messe in atto a livello regionale:
*Ricerca di base ma anche Innovazione e Trasferimento tecnologico
*Filiere strategiche legate a macrosfide globali
*Trasformazione digitale
*Identità macrotemi con la RIS3 Campania e con i nostri flagship project come il Polo Innovazione Sostenibile, R&I in area Health e Life Science, infrastrutture di ricerca traslazionale come i GMP / GLP.

Ne abbiamo parlato stamattina con Gaetano Manfredi, già Ministro per l’Università e Ricerca, Filippo De Rossi, Consigliere Ministro dell’Università e Ricerca per il PNR, Matteo Lorito, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II, Furio Cascetta, Pro Rettore Green Energy e Sostenibilità Ambientale, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Roberto Tottoli, Rettore Università degli Studi di Napoli L’Orientale, Alberto Carotenuto, Rettore Università degli Studi di Napoli Parthenope, Lucio d’Alessandro, Rettore Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Cesare Pianese, Delegato Terza Missione e valorizzazione ricerca, Università degli Studi di Salerno e Gerardo Canfora, Rettore Università degli Studi del Sannio.