Open Innovation – Mercato digitale – Burocrazia zero

562
foto Massimo Pica
foto Massimo Pica

Presentate oggi in Sala Francesco De Sanctis, la piattaforma di Open Innovation e il Mercato elettronico regionale, due nuovi strumenti realizzati dalla Regione Campania per favorire l’accesso all’innovazione da parte di imprese e Pubbliche amministrazioni.

Attraverso un catalogo di prodotti innovativi, suddivisi per aree, domanda e offerta di innovazione convogliano in un mercato unico, con abbattimento di tempi e costi delle procedure. Siamo la Regione che è cresciuta di più per startup innovative – sottolinea l’assessore all’Innovazione Valeria Fascione – e ora la prima Regione ad attivare in contemporanea due mercati elettronici, uno rivolto agli acquisti tradizionali, l’altro agli acquisti di innovazione.

La piattaforma di Open Innovation rappresenta inoltre un esempio di buona collaborazione tra Pubbliche Amministrazioni: la Campania ha preso in riuso e integrato la piattaforma della Regione Lombardia e Open Innovation Lombardia. Lo strumento sarà gestito con il supporto di So.Re.Sa. e posta a verifiche da parte di Agenzia per l’Italia Digitale

Il nostro obiettivo è ricollocare il sistema produttivo campano nel sistema produttivo mondiale – ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca nel corso della conferenza stampa di presentazione – Il mercato digitale rappresenta un efficace strumento di sburocratizzazione. Grazie alla digitalizzazione dei processi amministrativi i tempi di pagamento ordinari della sanità oggi in Campania sono di 32 giorni, la performance più avanzata in Italia. L’uso intelligente delle nuove tecnologie ci consente di creare lavoro, migliorare la qualità delle prestazioni e mettere in condizione centinaia di piccoli comuni che non hanno le strutture adeguate di accedere ai servizi.