New York: Italian Table Talks 27/02

448

Il prossimo 27 febbraio alle ore 17.30 a New York presso Casa Italiana Zerilli-Marimò il Gruppo Italiano presenta la sua nuova, originale serie di seminari intitolata “Italian Table Talks” che si occupa del settore della ristorazione e dell’ospitalità italiana, e di come le diverse problematiche coinvolgono gli appassionati di cucina e il pubblico in generale.

Il primo seminario esplorerà il tema della qualità del cibo e la crescente importanza e le pratiche della biodiversità: cosa si intende realmente per “biodiversità”? Quali sono i suoi benefici per i ristoranti e il consumatore? Che cosa sta facendo la commissione per il commercio italiano a sostegno e promozione della biodiversità? In che modo le specifiche pratiche di biodiversità italiana – e le opportunità che generano – vengono incorporate nel commercio alimentare in termini di costi, benefici e miglioramento della qualità del cibo? Quali sono le prospettive internazionali, le iniziative e le ramificazioni del movimento per la biodiversità?

Relatori:

  • Ambasciatore Inigo Lambertini, Vice Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite
  • Maurizio Forte, commissario per il commercio, direttore esecutivo per gli USA, commissione per il commercio italiano
  • Carolyn Dimitri, professore associato, Direttore Dipartimento di nutrizione e studi alimentari, NYU
  • Lisa Sasson, assistente clinico professore di nutrizione, Dipartimento di nutrizione e studi alimentari, NYU
  • Gianfranco Sorrentino, presidente di GRUPPO ITALIANO, ristoratore – IL GATTOPARDO Group
  • Stefano Cordova, cuoco presso Bindi North America
  • Lorenzo Zurino, founder & CEO- THE ONE COMPANY (azienda italiana che si occupa dell’internazionalizzazione presso gli USA)

moderatori:

  • Andrea Fiano, Global Finance – Milano Finanza, Accademia Italiana della Cucina
  • Vincenzo Pascale, Corriere del Mezzogiorno.

I seminari GI sono rivolti a professionisti del settore alimentare e dell’ospitalità che si occupano di promuovere prodotti autentici d’Italia, nonché gli amanti delle arti culinarie italiane. I seminari coincidono con “L’anno dell’alimentazione italiana”, un’iniziativa culturale mondiale promossa dal Ministero dell’Agricoltura italiano.