Innovazione e internazionalizzazione: un ponte diretto tra la Campania e Milano

163

Sono rientrata ieri sera da Milano dove ho preso parte a SMAU Milano, manifestazione che ha confermato il suo ruolo centrale nella promozione delle eccellenze provenienti dal mondo ricerca e impresa.

Un appuntamento importante per l’ecosistema dell’innovazione campano che attraverso la delegazione di 20 soggetti tra startup, spin off, distretti, incubatori e acceleratori ha potuto fare matching con le più importanti corporate italiane e multinazionali.

Il programma di SMAU si è articolato in molti momenti di dibattito e di networking e speed pitching per stimolare accordi economici, collaborazioni e progettualità comuni, tra cui il tavolo di lavoro “Digitale nella Salute” che ha visto la Regione Campania aprirsi a collaborazioni con i principali player in ambito Life Sciences per attrarre sul territorio laboratori di sperimentazione e nuovi investimenti. Centrale anche la partecipazione regionale agli incontri promossi dall’Agenzia per la Coesione nell’ambito al “Laboratorio nazionale sulle politiche di ricerca e innovazione”, dedicati alla S3 Smart Specialization Strategy.

Grande partecipazione anche per l’appuntamento di networking internazionale svoltosi ieri sera presso lo Spazio Campania a Milano.
Nella nostra “ambasciata” abbiamo ospitato, oltre 200 operatori – tra cui 80 investitori internazionali provenienti da oltre 20 paesi – creando un ponte diretto con il territorio regionale e le sue opportunità e i player dell’innovazione che Milano attrae ogni giorno.

La Campania rappresenta oggi un territorio aperto e collaborativo, che ha dimostrato di essere una piattaforma di innovazione capace di attrarre talenti, imprese e capitali, lavorando insieme e condividendo ambiziosi obiettivi.

Grazie a Smau con cui condivido da anni lo stesso amore per la contaminazione e l’innovazione aperta.
Grazie al mio staff e a Sviluppo Campania per il supporto al nostro ecosistema e alle giovani realtà imprenditoriali.

Alla prossima,
Valeria