Successo per la HackNight @ Museum, maratona creativa che ha connesso tecnologia e cultura

795

Chiusura con successo per la HackNight @ Museum, maratona creativa che ha messo insieme competenze tecnologiche e saperi umanistici.

Si è conclusa ieri sera, l’HackNight@Museum maratona di programmazione per trovare soluzioni alle sfide tecnologiche lanciate dalla PA e dalle grandi aziende nazionali e internazionali. L’iniziativa è stata promossa dalla Regione Campania, organizzato da Maker Faire Rome – The European Edition e Sviluppo Campania, in collaborazione con il Museo di Capodimonte.

Centottanta ragazzi e ragazze si sono cimentati con codici e tecnologie per 30 ore ininterrotte di lavoro, per aggiudicarsi una delle otto challenge lanciate da Regione Campania, Regione Lazio, Museo di Capodimonte, Soresa, Asos, Cisco, ST Microelectronics, Tecno e Almaviva. Sviluppatori, maker, ingegneri, designer, startupper, studenti e comunicatori, di tutte le età dai 16 agli over 40. Trenta i team formati con una bella partecipazione delle ragazze, quintuplicata rispetto all’hackaton dello scorso anno. Sono alcuni dei numeri di questa due giorni di programmazione digitale che ha visto, nella splendida cornice del Museo di Capodimonte, anche la calorosa presenza dei turisti e delle famiglie napoletane.

The Big Hack – HackNight@Museum è cominciato sabato mattina e si è concluso domenica sera con la grande finale nell’Auditorium del Museo di Capodimonte, in cui i team hanno presentato le loro idee per applicazioni e progetti concreti dalla mobilità, al turismo, alla valorizzazione dei beni culturali e architettonici, fino alla sanità e al fashion tech. La giuria composta dall’assessore alle Startup e Innovazione della Regione Campania, Valeria Fascione, dai rappresentanti di Regione Lazio, Museo di Capodimonte, Asos, Cisco, Soresa, Tecno e da esperti in tecnologia ha proclamato i vincitori.

La Regione Campania ha lanciato la challenge Alla scoperta della Campania per la realizzazione di uno strumento di interazione con il turista in grado di segnalare opportunità, di rispondere a domande, inviare foto e ottenere informazioni sui luoghi, indicando percorsi alla scoperta delle bellezze delle nostre città. A vincere la sfida per creatività, capacità di risposta al problema e avanzamento nella realizzazione e sviluppo tecnologico il Team SCINTILLE con il progetto CampUp – find your route. Applicazione mobile che valorizza i beni culturali attraverso l’uso di dati pubblici: il turista e lo stesso cittadino hanno la possibilità di usufruire di itinerari studiati in base a categorie da loro preferite. Punti di forza la costruzione della community, e la modalità Augmented Reality, oltre alla elevata accessibilità ai servizi app.

Tra gli altri vincitori:

  • Challenge della Regione Lazio, Team HARIBO – progetto ELSA assistente personale per dei dataset offerti dalle istituzioni pubbliche.
  • Challenge del Museo di Capodimonte, Team WATT THE DUCK– progetto EMMA – Environment Monitoring Mesh Advisors, sistema di monitoraggio che permette di raggiungere qualsiasi punto del Bosco di Capodimonte.
  • Challenge di Soresa, Team SOCIAL DEV – progetto E.L.S.A. Assistant, applicazione che può ricercare tutte le informazioni disponibili sul portale SORESA.
  • Challenge di Asos, Team BAGNINI – progetto asos Virtual Wardrobe, un vero e proprio stilista personale che consiglia degli outfit in base al luogo, alle condizioni climatiche e all’occasione d’uso.
  • Challenge di Cisco, Team THE ALPACAS – progetto Cicero, applicazione iOS che sfrutta la piattaforma Cisco Spark per connettere cittadini e visitatori con i luoghi.
  • Challenge di ST Microelectronics 1° classificato Team WATT THE DACK – progetto EMMA – Environment Monitoring Mesh Advisors. 2° classificato Team HELLO WORLD – progetto IoTour.
  • Challenge di Tecno Team OK OK – progetto Shareseat, applicazione che permette il car sharing tra gli utenti di un’azienda, diminuendo i consumi d’energia, e ottimizzando il tragitto.

 

The BigHack – HackNight@Museum è stato il primo appuntamento di “Aspettando Maker Faire Rome” il percorso di avvicinamento alla quinta edizione della Maker Faire Rome, il più grande evento europeo sull’innovazione che si terrà a Roma dal 1° al 3 dicembre 2017.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito delle attività affidate dalla Regione Campania a Sviluppo Campania “Piano di Azione per la Ricerca e lo Sviluppo, l’Innovazione e l’ICT” POR FESR 2014-2020 Obiettivo Tematico 1 – Ricerca e Innovazione.